Assegno di mantenimento anche in caso di nuova convivenza

Spesso accade che dopo la separazione il coniuge che percepisce un assegno di mantenimento dall'ex coniuge intraprenda una nuova convivenza con  un altro partner.

E' abbastanza naturale la domanda che spesso mi viene rivolta come avvocato se il coniuge che  deve l'assegno è ancora tenuto al suo versamento.

In questo caso è opportuno sapere che per il diritto di famiglia una nuova convivenza sicuramente  mette in discussione l'assegno.

Bisogna tuttavia valutare se quell'assegno è determinante per il sostegno del soggetto che lo riceve,  se la convivenza è stabile, se la situazione economica in generale dell'uno o dell'altro permette o meno la sua eliminazione.

E' una valutazione che va calata nel caso specifico e che io consiglio di valutare bene prima di intraprendere un contenzioso che potrebbe risultare infruttuoso.

Quello che è certo è che una nuova convivenza del coniuge  non pregiudica o riduce l'assegno di mantenimento a favore dei figli se questi abitano con  esso o essa.